Metodo classico o Champenoise

  • l'uva viene vendemmiata -->
  • viene inserita nella diraspatrice e pigiatrice dove vengono eliminati i raspi e gli acini sono pigiati -->
  • il mosto ottenuto e le bucce passano nella pressa: la pressatura soffice permette la separazione dei semi e delle bucce dal mosto -->
  • il mosto viene inserito in una autoclave (1) dove avviene la prima fermentazione, quella alcoolica -->
  • viene fatto ora l'assemblaggio: vengono uniti i vini base (ovvero quelli ottenuti dalla prima fermentazione) ottenuti da diverse uve e, esclusi i millesimati, da diverse annate. Questa operazione viene effettuata dagli enologi per ottenere un prodotto perfetto. Nel caso dei millesimati, prodotti solo nelle migliori annate, viene fatto l'assemblaggio di vini base prodotti da uve del medesimo anno. -->
  • il prodotto ottenuto viene imbottigliato insieme ad una miscela composta da zuccheri e lieviti, il "liqueur de tirage", che permetterà al vino di rifermentare in bottiglia. -->
  • la "champagnotta" viene tappata con un tappo a corona e coricata per un tempo variabile a seconda del prodotto: si tratta della seconda rifermentazione, dove avviene la "presa di spuma". I lieviti si nutrono degli zuccheri e generano prodotti di scarto e CO2, ovvero il perlage-->
  • terminata la rifermentazione inizia il "remoige": le bottiglie vengono quotidianamente girate e inclinate dal cantiniere per far si che i sedimenti si depositino sul tappo. -->
  • la sboccatura è l'operazione che permette l'eliminazione dei sedimenti: viene inserita la punta della bottiglia in una miscela ghiacciata in modo da congelare i prodotti di scarto all'interno. Il "dègorgement" consiste nell'eliminazione del tappo a corona e, con esso, viene eliminato il "tappo" di ghiaccio.
  • per ricolmare le bottiglie, in seguito alla perdita di liquido avvenuto con la sboccatura, viene aggiunto il "liqueur d'expedition". Si tratta  o del medesimo vino o di una miscela a elevato tenore zuccherino formata essenzialmente da vino vecchio, zuccheri e anidride solforosa. -->
  • la bottiglia viene tappata con il tappo di sughero e scossa prima di riposare. -->
  • il vino è finalmente pronto per essere stappato e bevuto!

Il metodo classico